martedì 13 marzo 2012

Spalmabile di Tofu alle Erbe

Adoro le assolate mattine di primavera... soprattutto quando c'è un pò di vento fresco che gentilmente scuote i giovani rami, su cui i primissimi germogli iniziano a fare capolino. A volte penso che il vento di primavera si metta a soffiare non solo per distribuire i piccoli semi volanti che tante volte vediamo fluttuare, ma anche per risvegliare gli alberi stessi, per scuoterli dal loro torpore, come farebbe una mamma col suo bambino; ancora avvolti dalle lenzuola del freddo invernale, essi attendono che la brezza, resa tiepida dal timido sole, giunga ad accarezzarli per renderli partecipi della Rinascita imminente. Ovvio, si tratta solo di un pensiero poetico... gli alberi sanno perfettamente quando è giunto il Tempo del Risveglio. Ammetto, però, che mi piace ogni tanto pensarla così, soprattutto perchè sono un'amante appassionata del vento fin da quando ero bambina... non so perchè, ma ha il potere di rendermi più serena e positiva, di darmi nuove energie (ma questo forse è dato anche dalla stagione) e di risvegliare in me un senso di magia e incanto assolutamente unico. Sono le classiche giornate in cui starei al parco per ore e ore, a guardare la danza degli alberi e ad ascoltare, nel mentre, la loro sacra melodia.
Di fronte a casa mia c'è un bel giardino, dove la maggior parte degli alberi ospitati ancora se la dorme della grossa. Tuttavia, uno di loro quest'anno ha deciso di svegliarsi prima, ingioiellandosi con tenere gemme verdeggianti, dando così un tocco di colore alla sua delicata corteccia d'argento. Piccolo alberello vanitoso... :)

Basta chiacchiere, ecco la ricetta di oggi! Una bella crema di tofu alle erbe, ottima nei panini, su fette di pane integrale, bruschette, crackers o quello che più vi aggrada, accompagnata come sempre da verdure fresche di stagione.
Buon appetito!



Ingredienti:

100 gr di tofu
1 cucchiaino di lievito alimentare
1 cucchiaino di olio evo
aglio
pepe
prezzemolo
rosmarino
timo
erba cipollina
(erbe e spezie, ovviamente, sono a piacere)
sale integrale

Tagliate il tofu a dadini e sbollentatelo per dieci minuti in acqua leggermente salata. Questo servirà non solo ad insaporirlo, ma anche a renderlo più leggero e digeribile (come la macrobiotica insegna). Lasciatelo intiepidire, poi frullatelo con un minipimer assieme a tutti gli altri ingredienti, precedentemente sminuzzati. Mettete la crema in un contenitore di vetro e riponete in frigo a riposare per qualche ora. Se volete potete raddoppiare le quantità, così da farne una bella scorta :) si conserva tranquillamente per diversi giorni.

11 assaggi:

Claudia ha detto...

Anche io adoro il vento. Lo trovo assolutamente magico, confortante, rinvigorente!!

Del tofu aihmè non ho un buon ricordo ma magari con questa ricettina cambierò idea ;)

Niviane ha detto...

Il vento mi piace un sacco, soprattutto se è fresco (quello estivo rovente e umido non è che mi faccia impazzire). Mi piace sentirlo nei capelli e che smuove le gonne lunghe avvolgendole sulle gambe.

Il tofu non è proprio la mia passione, l'ho assaggiato una volta e l'ho lasciato tutto nel piatto.

Un bacione :***

LeananSidhe ha detto...

Eeehh, ragazze credetemi, vi capisco... il primo approccio con il tofu è sempre disastroso per tutti :D la maggior parte delle volte la causa è un prodotto scarso, ma capita che il problema sia riferito al metodo di preparazione... ovvero, ti ritrovi davanti un coso bianchiccio e insapore, che più che al cibo assomiglia al polistirolo. Umido, per giunta! In verità vi garantisco che il tofu, se di buona qualità e cucinato a dovere, è un ottimo prodotto, comodo, versatilissimo, nutriente e di buon sapore. L'unica cosa che posso fare, per ora, è consigliarvi di prenderlo (se mai vorrete un giorno ritentare l'esperimento) nei negozi bio, e scegliere marche come la "taifun" (la mia preferita), "la fonte della vita" e quello della "alibio" ("compagnuia italiana alimenti biolkogici", si trova anche nei super). Non prendete MAI e poi MAI quello della Valsoia!!! Orrendo!! >_<

Per ora un bacione, vi aggiornerò con altre ricette tofuose :D

Poseidone ha detto...

Devo ammettere che anchio non vado molto d'accrodo con il tofu ma sicuramente la ricetta è ottima e forse la proverò. Mi metto a cercare la taifun e alibio magari trovo qualcosa di buono. Grazie per aver condiviso con noi la ricetta e per aver dato al tofu un po più di speranza di emergere.

Leanan ha detto...

Se lo provi fammi sapere :) ricordati comunque che il tofu, per essere appetibile, va sempre cucinato, in modo da insaporirlo... così al naturale credo siano ben pochi quelli che lo apprezzano (leggi: giapponesi e cinesi :D), anche perchè alla fine si tratta di una "base", da utilizzare a piacimento nelle varie ricette. E' buonissimo anche nei dolci! C'è chi lo usa come sostituto del formaggio nei cheesecake e chi ci fa dei budini :) comunque al prossimo aggiornamento magari metto già su qualcosina.

Un bacio e a presto! ^_^

Artemisia ha detto...

Prendo nota dell tue indicazioni per il tofu! la cremina ha un aria buonissima^^
un abbraccio di vento e primavera che bussa

la Zia Artemisia

Silvia ha detto...

Accedere al tuo blog è come entrare in un'altra dimensione...Splendido! Grazie di condividere il tuo sapere...Questa cremina infatti proverò a farla seguendo le tue indicazioni...Ti auguro una gioiosa festa di Ostara...
A presto e un abbraccio!!!
Silvia

Niviane ha detto...

Ciao carissima, vorrei augurarti dei felcissimi giorni di festa. Che siano giorni pieni di gioia e di tante cose buone.

bacioni :**

AleTheElf ha detto...

Ciao LeananSidhe! Grazie mille della gradita visita....mi piace molto l'atmosfera "nature" che si respira in questo posticino...Un abbraccio elfico e felice week-end! By Ale.

Lia ha detto...

Io ho quello cereal, lo compro spesso e ogni volta che lo mangio ho la sensazione di mandar giù del pvc, la consistenza mi lascia sempre perplessa, esattamente come dici tu. Oggi la naturopata mi ha consigliato per lo spuntino il patè di tofu con erbette, proverò a fare il tuo e spero tanto mi piaccia :) bello il tuo blog!

LeananSidhe ha detto...

Carissima Lia, prima di tutto grazie per la visita :) spero leggerai questo commento, ho provato ad accedere al tuo blog ma ho qualche problema... ehm...
Comunque, riguardo al tofu "plasticoso"... ti consiglio di provare a bollirlo dieci minuti in acqua (salata o meno, a tua scelta), in modo da ammorbidirlo, per poi proseguire con la ricetta prevista. In teoria la bollitura dovrebbe rendere soffice anche il tofu più legnoso, o almeno si spera! Fammi sapere, comunque :) intanto prova a cercare qualche altra marca, magari in un Naturasì, se ce ne sono nella tua città...
Nel frattempo un abbraccio!

Leanan