venerdì 17 febbraio 2012

Zuppa e Falafel

Eccomi di ritorno, dopo un bel pò di tempo, con un paio di ricettine tutte per voi. Questa volta ve ne offro due, per farmi perdonare la lunga latitanza dal blog :) ogni tanto sento la necessità di allontanarmi dal pc, quel tanto che basta a "disintossicarmi" da internet e dall'uso di marchingegni elettronici di vario tipo (con cui non vado nemmeno tanto d'accordo, in verità). Ma vi dicevo delle due ricettine di oggi: la prima è una zuppa piuttosto semplice, tuttavia calda e fragrante, adatta alla stagione gelida che stiamo affrontando. Per quanto adori l'inverno e la neve (e credetemi, mi piacciono davvero molto), quest'anno ammetto di attendere con ansia i primi boccioli. Su qualche alberello i segni sono già ben visibili, e vedere quelle minuscole gemme fare capolino dai rami degli alberi ancora innevati e mezzi addormentati è qualcosa di assolutamente meraviglioso... viene davvero l'istinto di accarezzare con delicatezza la corteccia scura, per poter sentire la vita al suo interno che lentamente si risveglia.
La seconda ricetta, invece, trovo sia adatta a qualsiasi stagione, senza contare che si tratta di una tra le mie preferite: parlo dei Falafel, polpettine di origine mediorientale, piuttosto famose. In commercio si possono trovare già pronte, da scaldare in padella, oppure in scatola in forma di "farina", da preparare al momento aggiungendo dell'acqua, per poi cuocerle velocemente. Personalmente ho provato entrambe le versioni, molto buone per carità, ma volete mettere la soddisfazione di farle in tutto e
per tutto con le proprie manine? Senza contare che ci vuole davvero poco tempo. Io le adoro, sono saporite e sfiziose, adatte a diverse occasioni, come antipasto o aperitivo, oppure come un secondo un pò diverso dal solito. L'unica cosa che rimpiango è di non averle ancora assaggiate cucinate da vere mani mediorientali, quindi non posso fare dei paragoni validi. Spero di poter rimediare presto all'inconveniente :)
Le quantità sono, come sempre, per una persona, da raddoppiare a piacere a seconda dei commensali.

Zuppa di Lenticchie e Cipolle




Ingredienti:

40 gr di lenticchie
30 gr di cipolla rossa
300 ml di brodo vegetale caldo (oppure di acqua con un pezzetto di dado)
2 cucchiai di passata di pomodoro
1/2 patata
1 spicchio di aglio
timo
dragoncello
olio evo
sale integrale

Versare un paio di cucchiai di olio in una casseruola, tagliare la cipolla a strisce e soffriggerla leggermente assieme all'aglio. Unire le lenticchie precedentemente sciacquate e la patata tagliata a cubetti, facendo soffriggere anch'esse per qualche minuto. Togliere l'aglio, unire il brodo vegetale, le erbe e la passata, e cuocere per mezz'ora con il coperchio, sempre a fuoco basso. Aggiustare di sale e versare in una ciotola, accompagnando il tutto con del buon pane abbrustolito.
Se volete, potete aggiungere anche del riso, facendolo soffriggere assieme alle lenticchie.

***
Falafel





Ingredienti:

50 gr di ceci secchi
1/2 cucchiaino di cumino
1 cucchiaino di prezzemolo
1/2 cucchiaino di zucchero di canna integrale
1 cucchiaino di cipolla rossa tritata
1/2 cucchiaino scarso di paprika
1/2 spicchio scarso di aglio tritato (opzionale)
1 pizzico di curcuma
1 pizzico di peperoncino
sale integrale

Innanzitutto dovrete ammollare i ceci per una notte intera, anche di più se potete. Maggiore sarà il tempo di ammollo e più risulterà facile frullarli, in quanto questa preparazione non ne prevede la cottura in acqua.
Dopodichè, non vi resta altro da fare che unire tutti gli ingredienti nel bicchiere del minipimer (o di un piccolo frullatore potente) e ridurre tutto ad una crema omogenea e molto densa. Formate ora delle polpettine tonde e un pò piatte, che andrete a friggere in un padellino con dell'olio extra vergine. L'ideale sarebbe di farle affondare nell'olio, come la buona cucina insegna, ma per quanto mi riguarda vengono bene anche con un dito di olio o due. Asciugateli su di un foglio di carta assorbente e servite subito, accompagnandoli con della verdura, cruda o cotta, o con dell'insalata mista.

6 assaggi:

Niviane ha detto...

Deve essere tutto così buono!! Ma soprattutto i Felafel...mamma mia che acquolina!!Sarà che sono quasi le nove e ancora non ho cenato.

Ti capisco sai? Anche a me capita spesso di aver voglia di staccare dal pc per un pò di giorni. Non che in genere vi stia davanti molto tempo, vado dai dieci minuti al giorno giusto per guardare le mail fino all'oretta quando ho un pò di tempo, e in casi rari ed eccezionali può capitare che vi dedichi più tempo, ma nonostante tutto certe volte ho desiderio di stare qualche giorno senza accenderlo proprio.

Un bacione grande

Poseidone ha detto...

Mi è venuta l'acquolina in bocca! Non vedo l'ora di provarle.
La prossima ricetta può essere una torta di mele? Se non vuoi non fa niente. Grazie per aver condiviso con noi queste due deliziose ricette.

Lorella ha detto...

Vedo con piacere che sei tornata alla grande, con due ricette semplici ma complete. Brava davvero.
Grazie per esserti iscritta al mio blog Candy.
Saluti e baci da me e dal mio gattino Artù Nocciolino.

LeananSidhe ha detto...

@Poseidone:
Carissimo :) se guardi un pò più in basso troverai la Torta di Avalon, una deliziosa torta di mele facilissima da fare :) e per qualsiasi cosa chiedi, mi raccomando ;)

@Lorella e Niviane:
Fanciulle, siete gentili come sempre :) Niv, tesoro, passo subito a trovarti, che è un pò che latito pure da te.

Bacioni sparsi!

LeananSidhe ha detto...

Mmm... a ripensarci bene, però, un'altra tortina di mele la faccio volentieri... ho giusto qualche mela in dispensa che attende di arricchire un bel dolce :) Poseidone ti va bene una crostata? Visto che la torta soffice l'ho già fatta...
Dai, aggiudicato. Abbi pazienza che presto posto tutto :)

Chandana ha detto...

falafel...buone!Adesso grazie a te potrò pure farle da me!Grazie!!!